Dal 1996

Blog

Il comportamento aggressivo e a volte violento di utenti, clienti, pazienti sta diventano un problema significativo in molti settori della nostra società: amministrazioni pubbliche, trasporti, ospedali e cliniche, servizi di sicurezza.  Anche in Ticino sempre più personale, soprattutto quello a contatto costante con l’utenza, segnala di trovarsi confrontato con una crescente aggressività, esasperazione e mancanza di rispetto nelle relazioni e comunicazioni quotidiane. Cosa possiamo fare?

AFG&Partners organizza il 14 ottobre alle ore 19.00 un WEBINAR GRATUITO, che intende presentare alcuni approcci e strumenti comunicativi efficaci per affrontare persone aggressive e situazioni minacciose.  

Utenti aggressivi: un problema reale e fonte di grave stress per molti collaboratori 

L’aggressività sui luoghi di lavoro determina delle conseguenze significative e negative sia in termini di innalzamento del grado di malessere personale (aumento dello stress nella vita extra-lavorativa, depressione, stati d’ansia e disagio) sia in termini di comportamenti e di insoddisfazione lavorativa (diminuzione della produttività, mancanza di motivazione, scarso senso di identificazione con l’organizzazione e fatica organizzativa).

Le ricerche internazionali confermano questi dati: per es. uno studio ha mostrato che attacchi verbali da parte di clienti aumentavano la probabilità di burn-out presso collaboratori di una banca e una riduzione del senso di appartenenza all’azienda.

Come gestire la crescente complessità del contesto legale e normativo con il modello GRC

Le aziende di ogni grandezza sono confrontate con la proliferazione di esigenze giuridiche o normative che sovente vanno ad impattare sui risultati economici. La crescente complessità legale, fonte importante di rischi operativi e, quindi, di costi in caso di inadempienze, genera infatti un’accresciuta complessità della governance. Una vera e propria giungla normativa!  Il Centro Studi Villa Negroni di Vezia offrirà a settembre 2021 un nuovo corso breve sulla Governance-Risk-Compliance in collaborazione con due specialisti di AFG&partners.

In questo articolo:

  • Come gestire questi rischi legali e normativi? Una nuova governance
  • Il programma del corso: Governance – Risk - Compliance

Il comportamento aggressivo e a volte violento di utenti, clienti, pazienti sta diventano un problema significativo in molti settori della nostra società: amministrazioni pubbliche, trasporti, ospedali e cliniche, servizi di sicurezza.  Anche in Ticino sempre più personale, soprattutto quello a contatto costante con l’utenza, segnala di trovarsi confrontato con una crescente aggressività, esasperazione e mancanza di rispetto nelle relazioni e comunicazioni quotidiane. Cosa possiamo fare?

E come impostare una strategia di social recruiting a costo (quasi) zero

Fare social recruiting vuol dire utilizzare i social media per reclutare i candidati, aumentare il numero di candidature disponibili e attirare i profili più interessanti e motivati. Ma la fase di recruiting è solo la parte finale di un processo più ampio, infatti, è fondamentale curare tutto ciò che viene prima della pubblicazione dell’annuncio di lavoro, così come tutta l’esperienza che il potenziale candidato fa sui social (e online in generale), da quando viene a conoscenza dell’azienda, ne coglie alcuni elementi e decide di candidarsi. 

BeeCare SA è il punto di riferimento per le cure Spitex per Lugano, Locarno, Mendrisio e per tutto il Canton Ticino. Ogni intervento oltre che valenze tecniche ha profonde valenze umane. E’ un lavoro di cura, di sostegno e accompagnamento del paziente e della sua famiglia con l’idea di offrire un servizio di altissima qualità, il cui obiettivo è che il paziente si senta bene al proprio domicilio. 

Ogni datore di lavoro ha l’obbligo di prendersi cura della salute e sicurezza dei propri dipendenti. Ogni attività lavorativa presenta livelli di rischio diversi e a seconda della pericolosità delle attività svolte. In tutti i casi occorre formare ed informare i propri lavoratori ai rischi cui vanno in contro, questo per ridurre gli infortuni e le malattie professionali. Formare i propri dipendenti è un obbligo di legge, se non rispettato, responsabilizza il datore di lavoro.

La formazione in termini generali è composta da più attività specifiche a seconda delle attività svolte e del grado di rischio aziendale.