Dal 1996

Blog

Sapete quanti progetti sono attualmente in corso nella vostra organizzazione? A che punto sono? Quanto stiamo spendendo? Quali progetti dovremo lanciare nei prossimi  sei mesi? Sono alcune delle domande che sempre più organizzazioni – pubbliche e private – si stanno ponendo.

Da diversi anni si parla molto di approcci Lean management, che sono ormai adottati anche in Ticino da organizzazione di ogni tipo (industrie, ospedali, enti cantonali, ecc.). Lean significa “snello”, e infatti questi metodi mirano a “snellire” i flussi di lavoro, eliminando gli sprechi e riducendo così drasticamente i tempi di passaggio.

Dovremmo darci un metodo di Project management?

 

Molte organizzazioni – rendendosi conto della crescente importanza e numero di progetti che si trovano ad affrontare - hanno stabilito che tutti i progetti dovrebbero seguire la metodologia di Project management. A questo scopo si sono dotate di propri manuali interni, che fungono da guida per i capi progetto e i membri dei team di progetto. In pratica, si cerca di impostare una metodica specifica, adattata alle reali esigenze e peculiarità della nostra organizzazione.

Può esistere una cultura in cui vi sia una reale responsabilizzazione  del personale? La risposta è affermativa e si chiama empowerment. Cos’è l’empowerment? Il celebre autore americano Ken Blanchard sostiene che “L’empowerment consiste nel liberare il patrimonio di conoscenze, di esperienze e motivazione che è già presente nei collaboratori, ma è fortemente sottoutilizzato.“