Dal 1996

Per una Piccola Impresa, avere un Responsabile Finanze e Gestione è un lusso o una necessità? (parte 2)

Il modello di collaborazione CFO-as-a-Service (Responsabile Finanze come Servizio Esterno)

Come abbiamo scritto il mese scorso, per una Piccola Impresa assumere un Responsabile Finanze e Gestione, anche solo a tempo parziale, sarebbe un costo difficile da sopportare. Tuttavia, la sempre maggiore complessità della gestione aziendale e la crescente concorrenza obbligano anche il piccolo imprenditore ad avere regolarmente a disposizione le competenze di questa figura professionale.

Aggiungiamo allora altre domande che per una Piccola Impresa sono fondamentali. La risposta alle domande rimane la stessa: affidarsi a uno specialista esterno che aiuti l’imprenditore nei compiti di gestione aziendale e finanziaria, fornendo dati aggiornati per le decisioni, formulando le domande giuste e cercando insieme le soluzioni più promettenti. CFO-as-a-Service (Responsabile Finanze come servizio esterno) è il nome di questa soluzione.

Perché ho bisogno di un budget (preventivo)?

Ogni azienda, per quanto piccola, deve avere un'idea concreta, espressa in cifre, di cosa significa un risultato soddisfacente. Dirsi “Dobbiamo fare il nostro meglio" non è segno di una gestione aziendale seria. Tuttavia, non si deve vedere il budget come una tabella da compilare una volta l’anno, bensì come ma come un obiettivo aziendale ben preciso e questo ha un grande effetto! Perché non solo obbliga a darsi obiettivi precisi, ma spinge anche a valutare e definire misure di correzione non appena vengono rilevate differenze nel controllo mensile dei conti! 

Qual è il punto di pareggio dei costi (break-even) della mia azienda?

Di quale fatturato minimo ho bisogno al mese per raggiungere il pareggio dei costi con una certa sicurezza? Il punto di pareggio dei costi è il fatturato che deve essere raggiunto al fine di coprire tutti i costi di materiali, personale e infrastrutture dell'azienda e per consentire l'ammortamento richiesto dal punto di vista aziendale.

Il punto di pareggio dei costi può essere determinato per un singolo ordine, per un reparto, per un gruppo di prodotti o per un periodo (mese, trimestre, anno). Si tratta di un semplice indicatore chiave da determinare che offre la possibilità di effettuare un confronto tra obiettivi e risultati in qualsiasi momento. I metodi tradizionali di calcolo del pareggio però, sono raramente utilizzabili per le Piccole Imprese.

La gestione aziendale "classica" si basa spesso sulla contabilità finanziaria, ma ciò presenta due grossi limiti per il piccolo imprenditore.

  1. Il fattore tempo: poiché ogni documento contabile deve essere valutato e registrato, in una Piccola Impresa ciò non avviene subito, per cui l'informazione, se disponibile, ha già perso la sua rilevanza come strumento di controllo.
  2. La comprensione: poiché tutte le informazioni vengono generate da specialisti in modo molto accurato e in grandi quantità, il risultato non è facile da capire per l'imprenditore. 

Conosco la nostra tariffa oraria corretta?

Spesso le tariffe orarie raccomandate dagli ordini professionali non possono essere applicate esattamente alla singola azienda. Queste tariffe sono indicative, consigliate, ma ogni azienda dovrebbe calcolare per sé questi dati. La tariffa oraria è il risultato delle nostre attrezzature di produzione, della nostra produttività e dei nostri costi amministrativi. Se non includiamo questi fattori della nostra azienda nel calcolo delle nostre tariffe orarie, perderemo una componente decisiva della nostra competitività. CFO-as-a-service fornisce le cifre necessarie per calcolare la tariffa oraria corretta e l'imprenditore non deve sostenere alcun costo aggiuntivo per il personale interno.

Dispongo di un Controlling nella mia azienda?: “Preferirei avere più o meno ragione che avere torto marcio”

Anche la precisione è un ostacolo, perché è all’opposto della semplicità e della rapida disponibilità. Il politico ed economista inglese John M. Keynes è spesso citato: "Preferirei avere più o meno ragione che avere torto marcio!" Il calcolo del margine di contribuzione utilizzato da Basic Leadership" è il "calcolo del principiante" della gestione aziendale. Abbiamo strutturato il calcolo in modo che sia comprensibile per tutti. Gli strumenti sono selezionati in base alle priorità dell'imprenditore e sono gestibili in un colpo d'occhio. Ecco perché si parla di "cruscotto aziendale". Inoltre, un'azienda che gestisce il controlling mensile genera un rischio inferiore per un istituto di credito. Un'azienda che è in grado di presentare risultati mensili, che l'imprenditore sa spiegare, vede aumentare il suo merito creditizio, favorendone le condizioni accesso al credito (risk-adjusted pricing).

Sul nostro sito trovate l’elenco dei servizi del modello del CFO-as-a-Service (Responsabile Finanze come servizio esterno).

e infine per attuare il modello CFO-as-a-Service è necessario disporre di un metodo di gestione riconosciuto e strutturato: Basic>>Leadership.

 

Volete saperne di più? Andate sulla pagina del nostro sito cliccando qui.

Oppure contattateci direttamente al 091 840 92 50, oppure scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It